Stili

Guanti, come sceglierli?

Tags: , , , ,

-13 Dicembre 2017

Inverno alle porte, i guanti sono utili e completano l’outfit. Per essere glamour devono avere una vestibilità perfetta, essere quasi una seconda pelle. E pare che il trucco per capirlo, sia provare ad allacciare le scarpe indossandoli.

 


“Certuni si lascerebbero prima tagliare la mano che perdere un guanto”, scriveva Niccolò Tommaseo. 
Chi non ricorda la sensualità dello streap-tease al ritmo di Put the Blame on Mame di Rita Hayworth in Gilda o i guanti di raso di Audrey Hepburn in Vacanze romane? Senza tralasciare la più attuale Dita Von Teese, icona del burlesque che li ha resi irrinunciabili. Oggi i  guanti, consolidati nella moda e nell’immaginario femminile, sono un accessorio sdoganato anche nella moda maschile, non solo per  difendere dal freddo.

 

 

Inventati dalle Ninfe per proteggere le dita della dea Venere – narra il mito – , i guanti sono uno strumento di fascino e seduzione per le donne e di eleganza per l’uomo.  Non solo quindi con una funzione puramente protettiva, i guanti danno una marcia in più allo stile, soprattutto d’inverno, abbinati a sciarpe e cappelli in pendant.

Il bon ton dice che i guanti devono sempre essere tolti per stringere la mano, o messi in tasca all’occasione, se le tasche del cappotto sono ampie, ma mai tenuti in mano. All’interno di un locale vanno sfilati e riposti in bella vista accanto al cappotto (per evitare anche di dimenticarsene!).

 

 

I colori sono vari e possono essere scelti in base al buon gusto e alla personalità, ad eccezione del frac che ha bisogno di accompagnarsi a guanti bianchi. Anche per i materiali si va dalla pelle al camoscio, dalla lana al pregiato cachemire. Tutte le grandi Maison li propongono nelle passerelle e non mancano gli artigiani storici. D’altronde Nicola Trussardi, proprietario in un impero della moda, partì dalla fabbrica di guanti di famiglia.Marchi di abbigliamento e aziende artigianali sono moltissimi. Louis Vuitton, Orciani, Gucci, per citarne alcuni. Per essere aggiornati sulle tendenze conviene seguire le passerelle di Milano Moda Uomo o l’imminente Pitti Uomo 93  che aprirà i battenti a Firenze dal 9 al 12 gennaio 2018.

Se questo articolo ti è piaciuto o è stato utile, potresti condividerlo con i tuoi contatti cliccando sui pulsanti qui sotto: aiuterà altri a trovarlo e ci farà sapere che l’hai gradito!
Share on Facebook
Facebook
Email this to someone
email
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Leave a Comment

Questo sito utilizza i cookies per darti un'esperienza migliore. Accettali cliccando sul tasto "Accetta".